Privacy Policy

BotaniCOLORE – ColourWave Art

A questo punto è giunto il momento di anticipare ufficialmente qualcosa su questo evento. Chi mi segue su facebook, avrá sicuramente notato da qualche tempo questa locandina.


BotaniColore si tratta di una bella collaborazione tra amici che fanno cose tra loro molto diverse ma accomunate dallo stesso spirito, da una grande passione e certamente dalla bellezza. Quella bellezza che ci anima quando ci dedichiamo a quello che più ci piace fare, quando riusciamo a dar forma a un desiderio e quando diamo colore ai sogni.


Il nome lo ha trovato quella testa matta di (non a caso) Matteo. Lui è l’artefice delle pitture e dei quadri a tecnica mista che avranno come sfondo il bellissimo giardino fiorito di Botanikos Garden Center. Una vera e propria ondata di colore (così ha chiamato la sua arte, letteralmente Colour Wave – Onda di colore) che investirà con la sua energia e il suo dinamismo tutti coloro che avranno il piacere di venirci a trovare il 2 Giugno in Via della Giustiniana 283.


Matteo ha iniziato a dipingere qualche anno fa nel suo appartamentino di Bratislava, dove si è trasferito per lavoro da un po’ di tempo. Ha iniziato un po’ per gioco, scarabocchiando sul suo sketchbook, ammaliato e profondamente ispirato dall’energia della natura e dalle sue letture. I soggetti sono molteplici, a guardarli, molti sembrano astratti. Ma atteaverso il titolo, Matteo ci fornisce spesso una chiave di lettura, prendendoci per mano e facendoci guardare il mondo attraverso i suoi occhi; che vi assicuro, sono sempre allegri e dolcissimi, come quelli di un bambino che non può fare a meno di meravigliarsi per tutto quello che lo circonda.


Per conoscerlo meglio e lasciarsi ispirare, potete seguire la sua pagina facebook, oppure ammirare i suoi lavori su instagram.

L’altra “testa matta” invece è quella di Andrea: Alchimista Lactis, che anni fa si è reso conto della sua “urgenza” di tornare in stretto contatto con la natura, con i suoi ritmi lenti e cadenzati, riscoprendo in parte l’attività del nonno (il pastore) e reinterpretandola a modo suo, come è solito fare un po’ per tutto.

Così quasi undici anni fa è partito, e dopo aver girato Francia e Sud America é finalmente arrivato in Svizzera, dove l’aria limpida e fresca di alta montagna hanno finalmente spazzato via le nuvole rischiarendo il suo percorso. In Svizzera infatti, Andrea ha riscoperto l’amore profondo per quegli infiniti pendii verdi, per i fiori timidi e per il profumo di fieno e baita. Ha imparato e affinato la sua tecnica di “artigiano del latte”, in stretto contatto con gli animali, seguendo maestri degni di nota, all’interno di un contesto a dir poco ameno.

Ora è tornato già da qualche anno nel suo paese di origine, Sacrofano, vicino Roma e, anche se non con poche difficoltà, é finalmente riuscito ad aprire la sua “bottega artigiana” con laboratorio annesso. Dove si rifugia per ore ad inventare e sperimentare nuove formule proprio come un alchimista (da qui il nome). Dando libero sfogo alla sua pulsione irrefrenabile d’innovatore, facendo estrema attenzione alla tradizione, ai tempi di lavorazione e alla ricerca di materie prime buone e “consapevoli”, dando letteralmente forma ai propri sogni.

Lo potete trovare in Via Sacrofano-Cassia al civico 4050, ma lo noterete sicuramente prima per il delizioso angolo che é riuscito a ricreare all’ingresso del suo punto vendita.  Potete seguire la sua attività, le sue ricerche e i suoi pensieri cercandolo su facebook come Alchimista Lactis. Ma consiglio vivamente di passare a conoscerlo di persona se mai vi doveste trovare a passare da quelle parti!

 

E poi ci sono anch’io il due Giugno a BotaniColore, dove avrò piacere di offrirvi una merenda e ristorarvi con qualche bevanda dal gusto “floreale”.


Giro per vivai da quando sono piccina e da allora mi piace perdermi tra i vasi fitti, messi tutti in fila, che creano corridoi verdi, fioriti e profumati, spesso vere e proprie cortine, quasi fossero pareti di un labirinto. Adesso come allora mi piace imboccarle e seguirne il tracciato, allontanandomi sempre di più e scoprendo mano a mano tutta quella piccola vita che le popola, immaginando di essere in un giardino pieno di sorprese e angoli di pace.

Tuttavia, tutto questo, non avrebbe mai potuto prendere vita senza la forza, il fermento e soprattutto l’incredibile caparbietà di lei, la “coordinatrice mondiale” delle teste matte: Lucia Grimaldi. Nobildonna d’animo, più che di casata, che spesso ha “visioni” del mondo o meglio, di come dovrebbe essere. Un mondo in cui ognuno è in ugual misura libero e messo nella condizione di poter esprimere a pieno la propria bellezza e unicità, nel rispetto e in condivisione con gli altri.


Quindi vi ringrazio Lucia, Matteo e Andrea per darmi la possibilità di partecipare e collaborare a questa bellissima iniziativa. Di essere stati capaci di dar vita e colore ai vostri sogni e di aver dimostrato che con la collaborazione si può dar forma e tangibilità anche ad una visione. E ringrazio infinitamente Renzo (creatore di Botanikos) per aver creduto in noi e per averci offerto la possibilità di godere del suo “giardino fiorito”, cornice perfetta per quella che tutti speriamo sia una vera e propria Festa d’inizio Estate.

Vi aspettiamo!

Farideh

By Farideh

Previous

Next